Italiano

Camillo Verde - Notaio - DONAZIONE

Carta di identità/ patente/ passaporto ( in originale e in corso di validità; per la parte donante è obbligatorio fornire due dei tre documenti indicati);  Tessera sanitaria o  tesserino codice fiscale (in originale ); Indicare eventuale rapporto di parentela tra parte venditrice e parte acquirente; Estremi di eventuali precedenti donazioni in genere effettuati dal donante al donatario;  recapiti telefonici e indirizzo mail.

Per i soggetti  non coniugati:  certificato di stato libero in carta semplice;  per i soggetti coniugati:  estratto per riassunto dell’atto di matrimonio in carta semplice rilasciato dal Comune nel quale si è celebrato il matrimonio;  copia della separazione dei beni; eventuale copia dell’atto di costituzione di fondo patrimoniale; per i soggetti divorziati o separati: sentenza o decreto del Tribunale.

Se l’intervento avviene a mezzo di rappresentante/tutore/curatore/amm.re di sostegno:  procura originale o copia conforme rilasciata dal Notaio  presso il quale è conservato l’originale (da allegare al rogito e da visionare prima dello stesso); se trattasi di incapace: autorizzazione giudiziale in copia conforme (non fotocopia).

Per soggetti non cittadini Unione europea o equiparati: oltre ai documenti di identità sopra indicati, permesso di soggiorno o carta di soggiorno.

Documenti  relativi all’immobile  (abitazione, box, terreno, etc.)

Da parte del donante:   copia atto di provenienza (atto notarile di acquisto, donazione, divisione oppure altro titolo idoneo);  se l’immobile  è pervenuto per successione: dichiarazione di successione e ricevute del versamento delle imposte; copia del verbale di pubblicazione del testamento (eventuale); certificato di morte in originale del defunto per procedere, nel caso non sia stata effettuata, accettazione tacita di eredità (costo euro 450); planimetrie catastali che rispecchiano lo stato di fatto attuale dell’immobile (se difforme provvedere a modifica previa regolarizzazione urbanistica); -  Visura catastale con intestazione corretta a nome della parte donante con esattezza del codice fiscale e della quota di proprietà; -  Copia certificato di agibilità/abitabilità; -  Tutti i provvedimenti edilizi/urbanistici relativi agli immobili in vendita e relativi a qualsiasi modifica effettuata  nell’immobile  (licenze, permessi di costruire, condono, concessioni in sanatoria, D.i.a; C.i.l.a; S.c.i.a,  etc); -Attestato di prestazione energetica (A.P.E.)  in corso di validità con invio effettuato alla Regione,  da allegare all’atto,  verificando che i dati  catastali  corrispondano a quelli dell’ immobile da donare; In caso di sussistenza di mutuo o altro  gravame  con ipoteca sull’immobile: produrre ricevuta di estinzione del debito oppure conteggi di estinzione od eventuale copia atto di assenso alla cancellazione; se vi è accollo quota fornire copia atto di frazionamento mutuo e piano ammortamento per quota relativa.

Se l’immobile è locato/affittato: copia contratto di locazione/affitto; verificare termini disdetta e  diritto di prelazione.

Se la donazione riguarda un terreno: certificato e planimetrie catastali (come sopra indicato), confini; certificato di destinazione urbanistica in originale se non vi è parentela in linea retta.

Da parte del donante

Per usufruire,  in sede di registrazione dell’atto,  di  benefici prima casa: comunicare se si è proprietari di altre porzioni immobiliari (con esclusione di terreni) aventi stessa categoria catastale di quella che si riceve per donazione e  il titolo di acquisto (compravendita, donazione, divisione, successione etc.).

Dichiarazione  al Notaio dell’attività lavorativa esercitata, sintetiche motivazioni del rogito, provenienza della provvista necessaria all’operazione, indicazione dei soggetti per conto dei quali eventualmente si effettua il rogito (è possibile effettuare ciò in sede di stipula).